Tel. +39 0544 513018 info@fidaravenna.it

PRESENTAZIONE

IL SIGNIFICATO DI UNA PRESENZA
 
Il Fondo Integrativo Di Assistenza:
  • Una seria risposta alla necessità di una maggiore tutela sociale.
  • Una proposta efficace basata sul presupposto della solidarietà.
  • Un supporto efficiente nella cura e prevenzione medica.
 
Costituitosi nei primi anni sessanta dello scorso secolo, Il Fondo Integrativo di Assistenza (F.I.D.A.) di Ravenna è una sorta di società di mutuo soccorso che eroga ai propri aderenti rimborsi per prestazioni sanitarie e offre agevolazioni di varia natura per far fronte a problematiche medico-sanitarie.
 
Associa i lavoratori dipendenti delle società del Distretto Chimico ravennate (Versalis e aziende associate del settore) con possibilità di iscrizione  anche del nucleo familiare del dipendente iscritto.
 
Il piano tariffario prevede rimborsi per le seguenti prestazioni mediche fruite presso strutture pubbliche e private:
  • Cure odontoiatriche ed ortodontiche.
  • Visite e terapie specialistiche.
  • Analisi cliniche, strumentali e diagnostiche.
  • Protesi oculistiche (occhiali, lenti a contatto, ecc.) acustiche ed ortopediche.
  • Cure termali.
  • Assistenza infermieristica.
  • Interventi chirurgici ambulatoriali.
  • Medicinali.
  • Contributi straordinari per particolari necessità mediche.

Il Fondo attua, inoltre, iniziative di carattere “solidaristico sociale” a favore dei propri iscritti quali:
  • Anticipi e prestiti senza interessi per far fronte ad urgenti spese mediche.
  • Integrazioni salariali in caso di retribuzione ridotta o azzerata causa malattia.
  • Assegni di solidarietà alla famiglia in caso di decesso dell’iscritto.
  • Borse di studio.
  • Contributi straordinari.
 
Il Fondo può stipulare convenzioni con A.U.S.L., enti, istituti, centri clinici, medici specialisti, ecc., che consentano ai lavoratori e loro familiari di accedere ai servizi offerti a prezzi calmierati e concordati.
 
Ai fini civilistici il Fondo integrativo, di norma previsto dal contratto di lavoro o da accordi locali, è un'associazione non riconosciuta disciplinata in primo luogo dagli art.36-38 del C.C. e dallo Statuto e Regolamento del Fondo.
 
I fondi rispondono alla necessità di disporre di strumenti autonomi per gestire la propria sicurezza sociale, assicurando la possibilità di intervenire direttamente sull’attività del fondo, attraverso rappresentanti dei lavoratori aderenti.
 
Il fondo è dotato di un proprio patrimonio con un bilancio autonomo e si esprime attraverso i propri organi sociali: assemblea dei soci, consiglio di amministrazione e collegio sindacale ed è alimentato da fonti finanziare provenienti, di norma tramite contratto di lavoro, dalle società o enti associate e da contributi versati dai lavoratori iscritti.
 
Può ricevere, a vario titolo, lasciti o donazioni ed è amministrato da un Consiglio di amministrazione, composto da un determinato numero di componenti eletti direttamente dai lavoratori associati ed in parte nominati, in rappresentanza dei lavoratori, dalle aziende e dalle organizzazioni sindacali stipulanti gli accordi costitutivi.
 
Il Fondo si propone anche come strumento di informazione ed educazione per consentire un sempre migliore utilizzo dell'assistenza sanitaria, in particolare quella pubblica, con la quale deve mantenere un dialogo aperto e costruttivo.
 
Un fondo così impostato, capace di non interferire nei bilanci delle aziende associate, risulta notevolmente apprezzato dai suoi iscritti che ottengono significativi sostegni economici a fronte di ineludibili spese sanitarie sostenute per la cura e prevenzione della propria saluti e di quella dei propri familiari iscritti.